News e curiosità dal mondo della Chirurgia Estetica

In che cosa consiste l’intervento di mastoplastica additiva?

Avete sempre desiderato un seno più grande?
In che cosa consiste l’intervento di mastoplastica additiva?

Oggi vi accompagnerò in un percorso che vi condurrà, passo dopo passo, alla conoscenza della tecnica chirurgica della mastoplastica additiva.
Lo scopo di questo intervento è quello di migliorare l’aspetto estetico di un seno piccolo (ipoplasico), inesistente, eventualmente asimmetrico, aumentandone il volume.
Il risultato finale? Riuscire a ristabilire una condizione d’armonia ed equilibrio con il resto del corpo.
Il punto più importante è infatti quello di ingrandire chirurgicamente il seno, tralasciando gli standard: ogni donna ha caratteristiche fisiche e tissutali diverse, così come differenti sono le aspettative e le richieste di ciascuna.
Quando si parla di mastoplastica additiva bisogna considerare due aspetti: la scelta delle protesi e la scelta della tecnica chirurgica, che vanno valutate caso per caso. Prima di sottoporsi all’intervento, il risultato chirurgico viene accuratamente programmato, rilevando tutte le caratteristiche del seno: forma, volume, qualità della pelle, proporzione del capezzolo e dell’areola.
Senza tralasciare le aspettative della paziente.
I parametri da seguire sono: distanza tra capezzolo e capezzolo, distanza tra capezzolo e fossetta giugulare, distanza tra solco mammario e mammelle, distanza tra capezzolo e solco sottomammario.

Scopri di più

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.