Body Contouring – La chirurgia Post Dimagrimento

 

Con il termine di body contouring si intendono una serie di tecniche chirurgiche di rimodellamento corporeo associate fra loro per trattare le dismorfie che interessano in vario grado il tronco, il cingolo pelvico, gli arti superiori e inferiori. Regimi dietetici restrittivi, ma più spesso, un trattamento chirurgico digestivo possono consentire a persone affette da media o grave obesità di perdere molto peso (da 40 fino ad oltre 100kg). Questi pazienti sviluppano delle dismorfie molto gravi conseguenti al dimagrimento, con notevole eccesso cutaneo adiposo a livello addominale, mammario e negli arti.
La chirurgia di rimodellamento del profilo corporeo è la più frequente procedura di chirurgia plastica-estetica. Gli accumuli adiposi associati al rilassamento della regione addominale e mammaria e al cedimento delle strutture muscolo cutanee del tronco sono una condizione molto comune nel soggetto sovrappeso e in chi ha affrontato una o più gravidanze o ha avuto un importante dimagrimento donna o uomo che sia. L’addome può presentarsi globoso per semplice deposito adiposo, presentare ridondanti pliche cutanee e nei casi più severi presentarsi pendulo a grembiule. Il seno, di par suo, mostra generalmente una ptosi di grado medio severo che può essere associata ad ipertrofia ghiandolare. In regione dorsale possono esser presenti antiestetiche pliche cutanee paravertebrali bilaterali a decorso obliquo dovute a marcati accumuli adiposì e a flaccidità cutanea.


Le soluzioni chirurgiche adottabili per attuare il programma di rimodellamento del corpo nelle sue componenti toraciche e addominali sono modulate in base al tipo di dismorfia e di inestetismo presente.
Il successo della chirurgia dipende, infatti, dalla selezione della più appropriata procedura chirurgica. L’obiettivo, rimane sempre quello di modellare e restituire una nuova definizione al profilo corporeo: non si tratta, infatti, semplicemente di dimagrire, ma di dare una nuova forma alle linee che definiscono il corpo.


Il principale intervento di body contouring è l’addominoplastica circonferenziale (o torsoplastica) che è una versione estesa a 360° dell’addominoplastica classica ma che, a differenza di quest’ultima, consente di rimuovere gli eccessi cutanei-adiposi nella parte inferiore della schiena e di risollevare e tonificare i glutei.

Altre tecniche associabili contestualmente o in tempi chirurgici successivi, sono le mastoplastiche di riduzione volumetrica, quelle di rimodellamento e sospensione, quelle di rimodellamento/sospensione ed aumento volumetrico con protesi; Non meno importanti per completare il programma di rimodellamento corporeo, sono il lifting delle braccia e il lifting delle cosce.

Il body contouring include dunque cinque basilari procedure chirurgiche:

1. Pessi (che interessa: mammella, arti superiori e inferiori)
2. Dermolipectomia ( che interessa: addome, dorso, cosce)
3. Liposuzione (addome, fianchi, dorso, cosce)
4. Lipostrutturazione (trapianto di cellule adipose in aree affette da distrofia/atrofia adiposa)
5. Impianti protesici

Tecniche chirurgiche:

Mastopessi: prevede il rimodellamento del seno in particolare per quei seni cadenti o svuotati con o senza l’ausilio di protesi mammarie. In particolare la mastopessi riduttiva si esegue per ridurre quelle mammelle particolarmente voluminose che tendono ad essere cadenti o ingombranti sia esteticamente sia funzionalmente.
Il Lifting delle braccia: prevede l’asportazione dell’eccesso di cute cadente localizzata a carico della faccia anteriore del braccio; tale inestetismo è particolarmente evidente quando le braccia si allontanano dal corpo. Il trattamento può essere solo chirurgico o associato a liposuzione.

IL Lifting delle cosce: prevede l’asportazione della cute in eccesso a carico delle cosce, localizzata prevalentemente a carico della regione interna che oltre a creare disagi estetici è responsabile di frequenti e fastidiose patologie infiammatorie cutanee. In base alla importanza dell’eccesso cutaneo da rimuovere si può attuare un trattamento chirurgico associato o meno a liposuzione o liposcultura.

Addominoplastica: prevede l’asportazione della cute in eccesso a carico dell’addome (addome pendulo). Il fine di questa metodica è il rimodellamento corporeo dell’addome con asportazione dell’addome pendulo e delle eventuali smagliature cutanee con vantaggi sia estetici sia funzionali con l’eliminazione delle frequenti patologie cutanee irritative ed infiammatorie che frequentemente insorgono nei pazienti con eccesso di cute a carico dell’addome in particolare nella zona sovrapubica.

Torsoplastica: prevede l’asportazione della cute in eccesso a carico sia del dorso sia dell’addome in unico intervento. Il fine di questa metodica è il contemporaneo rimodellamento corporeo dell’addome, dei fianchi e dei glutei.

Con il termine di mastoplastica si intendono tutte le metodiche chirurgiche che prevedono la ricostruzione o il rimodellamento del seno con o senza l’ausilio di protesi.